Cemento deteriorato su fondazioni di impianti di risalita rimosso con l’Idrodemolizione

L’appaltatore svedese specializzato Corvara sta utilizzando un robot radio comandato Aqua Cutter 410A per rimuovere il cemento deteriorato dalle fondamenta di un pilone.

Un robot per idrodemolizione Aquajet viene utilizzato sulle fondazioni di un pilone nella stazione sciistica svedese di Åre per disincrostare il cemento deteriorato in decomposizione dai massicci blocchi e consentire la nuova posa di cemento sostitutivo.

La stazione sciistica di Åre

L’impianto di risalita di Åre porta gli sciatori e i villeggianti sul fianco della montagna Åreskutan, alta 1420 m. La struttura è stata costruita in fasi a partire dalla fine degli anni ’70 e ha contribuito a trasformare il piccolo villaggio di Åre in uno dei principali centri sportivi invernali della Svezia.

Corvara Industri & Skadeservice si è aggiudicata l’appalto per rinnovare le fondamenta dei piloni. Corvara è specializzata nella riparazione dei danni a impianti industriali, oltre ad essere un fornitore di servizi e operazioni ad alta pressione, di aspirazione, di idrodemolizione e di sabbiatura nelle regioni nordiche. Il supervisore del progetto, Mattias Carlsson, afferma che l’azienda ha una relazione consolidata con Aquajet.

Un Aqua Cutter 410A, robot radio comandato appositamente progettato per applicazioni in aree ristrette e inaccessibili, viene utilizzato sui blocchi di fondazione in cemento.
“Il robot è così leggero e compatto che siamo in grado di sollevarlo dal lato della montagna sulla funivia stessa e poi abbassarlo sul blocco” dice il signor Carlsson.

Aquajet on location - Åre cableway

Guidato attorno agli angoli

“Ogni blocco misura tra 3 e 4 m di altezza e c’è una sporgenza, tra 700 e 750 mm in larghezza, su cui il robot può essere appoggiato. La macchina è così compatta e maneggevole da poter essere guidata lungo la sporgenza e persino intorno gli angoli, in modo tale da raggiungere tutte le superfici delle fondazioni senza la necessità di impiegare dispositivi di sollevamento. La parte inferiore delle fondazioni misura circa 4 x 4 x 1,5 m, mentre la parte superiore misura circa 2,5 x 2,5 x 1,2 metri.”

Aquajet on location - Åre cableway

Rimozione sull’intera superficie

Le fondazioni dei piloni sono invecchiate al tal punto da richiedere la rimozione di 200 mm di calcestruzzo decaduto per poterne applicare un nuovo strato. È necessario rimuovere l’intera superficie dei due strati superiori delle fondamenta.
I tecnici di Corvara hanno calcolato che la resistenza alla compressione del cemento era di circa 44 Mpa.

“Avremmo potuto impiegare anche dei martelli demolitori, ma questi strumenti avrebbero causato rumore e polvere, che in questo ambiente incontaminato non sarebbero stati desiderabili”, afferma Carlsson. “Questo tipo di attrezzatura avrebbe potuto causare anche ulteriori danni in quanto avrebbero generato vibrazioni critiche per le fondamenta e per i piloni. Con la tecnica dell’Idrodemolizione è stato possibile mantenere la funivia aperta durante il suo completo restauro.”

Aquajet on location - Åre cableway

I requisiti per avvalersi dell’Idrodemolizione

“L’utilizzo di un robot per Idrodemolizione ha dei vantaggi: è più rapido, il rinforzo dei blocchi rimane intatto e la superficie di fusione che ne risulta ha proprietà di adesione molto migliori di quelle che deriverebbero dalla cesellatura meccanica.”
Infatti, utilizzare il metodo dell’Idrodemolizione era un requisito presente nel contratto di appalto di Corvara, il quale comprende 12 piloni e piste dal 2015 fino alla fine del 2016.

Corvara ha 35 centri di assistenza in Svezia e impiega circa 600 dipendenti.

 

Scarica il PDF stampabile

pdficonPDF dell’operazione >>